News in libreria

On 1 ottobre 2014 by Paolo

 

 

Eccovi le ultime novità della libreria di Passaggio Obbligato.

OSSOLA ROCK: splendida guida dei nostri amici di Versante Sud,giunta alla terza edizione è oramai il punto di riferimento per le falesie in Ossola. Questa volta è stato preso in esame solo il territorio dal Lago Maggiore al Sempione, tralasciando la Val Sesia, viste le molte novità. Il lavoro è stato allargato alle vie multi-pitch in montagna comprendendo pareti come il Mittelruck. Le grosse novità solo le due falesie Trad di Cadarese e Yosesigo, la prima soprattutto, diventata un must per l’arrampicata in fessura, nonché la più grande in Europa.Ricompare, grazie alla sua totale riattrezzatura, la falesia storica di Balmanolesca (Balma 1) e vengono descritti anche alcuni luoghi tralasciati nella precedente edizione per espresso desiderio dei chiodatori.

MANOLO IN BILICO: 416 pagine, freschissime di stampa. 53 siti e falesie di arrampicata. Più di 1000 vie, di cui 244 di più tiri. Tanti disegni e schizzi (davvero molto belli). In più molte immagini, alcune assolutamente storiche, che abbracciano tutta l’evoluzione dell’arrampicata sportiva. E poi la firma: Maurizio Zanolla, ovverosia Manolo. Questo, in breve, il profilio di “In Bilico”, un titolo già di per sé evocativo per una guida di arrampicata, e non solo perché ricorda la bella ed incredibile lavagna di roccia sospesa tra i “flutti” della Val Canali.
Con questo potremmo aver detto tutto o quasi. Perché, inutile nasconderselo, una nuova guida di Manolo è già un piccolo evento e una garanzia. Poi però c’è anche quel sottotitolo “…fra la storia e i racconti delle vie nelle falesie di Primiero”. Appunto, i racconti e la storia scritti dal “Mago”. Quella storia e quei racconti che lui stesso (ma non solo lui) ha scritto sulle rocce della sua terra, il Primiero. Imperdibile, fra gli altri, il ricordo della scoperta del mitico Totoga dove Manolo è stato autore di pagine fondamentali per l’evoluzione dell’arrampicata sportiva, basti pensare alla stupefacente Il Mattino dei Maghi, a Lucertola schizofrenica, a Terminator….
Ma “In Bilico” non racconta solo Manolo. Questa guida, infatti, è la testimonianza di quanti hanno amato le rocce del Primiero e, insieme, è un atto di amore verso queste pareti e l’arrampicata. Lo provano i due anni di lavoro per raccogliere tutto il materiale. La verve e la precisione con cui Cristina Zorzi, la moglie di Manolo, ha curato la grafica. Le belle foto (d’autore) di Walter Bellotto, Paolo Calzà, Daniele Lira, Oskar Piazza, Narciso Simion e dello stesso Manolo. La straordinaria partecipazione del pluripremiato fumettista Paolo Cossi che ha disegnato la bella tavola per la falesia del Baule. E, ancora, la bellissima copertina di Jimi Angelo Trotter, con quel Manolo che cercando un equilibrio impossibile (in bilico appunto) sembra rappresentare la sintesi perfetta di un pensiero applicato all’arrampicata.
A proposito… si dice spesso che l’arrampicata (ma anche l’alpinismo) sia l’unione di pensiero ed azione, ma ci sarebbe da aggiungere che non guasta anche un po’ di amore e di fantasia. E questa Guida che, pagina dopo pagina, cattura l’attenzione ne è una piccola conferma. 

GOTTARDO BOULDER:  L’area del canton Ticino in Svizzera è una delle più conosciute al mondo per la pratica del bouldering. Negli ultimi anni il Passo del San Gottardo è gradualmente diventato un punto di riferimento per l’attività del bouldering durante l’estate. La sua posizione (massi a 2000 metri sul livello del mare), la rende particolarmente gradevole durante le calde giornate estive. La presenza di licheni (che non pregiudica o disturba le salite) dà il fascino delle terre più settentrionali, completamente diverse dalle zone conosciute in Ticino. La sua estensione in termini di bellezza e numero dei passaggi la fa entrare a tutti i diritti nella triade delle Alpi svizzere, insieme a Magic Wood e il Susten. A causa di questo sviluppo la guida è stata aggiornata per questo posto interessante e molto speciale per il bouldering, e speriamo che vi offrirà piacevoli giorni di arrampicata. Oggi si contano 24 settori e più di 800 passaggi! NUOVA EDIZIONE 2014

GRIMPER: un intero numero dedicato al VERDON con il topo di 2500 vie dalla falesia al multi pitch.

 

Immagine 2 Immagine 1 Immagine 3 Immagine 4

 

Lascia un commento